La Bulgaria ha una manodopera qualificata a buon mercato

In Bulgaria è attiva una manodopera specializzata ed altamente qualificata: più del 50% della popolazione in età lavorativa e il 90% degli studenti parlano almeno una lingua straniera il tutto rapportato a dei costi per l’imprenditore sensibilmente inferiori rispetto all’Italia.

La retribuzione minima mensile è di circa EUR 148. Quella effettiva è attorno ad EUR 350 al netto delle imposte e contributi previdenziali e assistenziali.

Il totale dei contributi ammonta al 30,3% dello stipendio, il 17,4% a carico del datore di lavoro e il 12,9% a carico del dipendente per la III categoria di lavoro (dipendenti). Le percentuali variano sulla base del rischio della categoria di lavoro.

 

Disciplina del lavoro

. I contributi sociali comprendono:

  • Pensioni statali
  • Malattie, maternità ed infortuni
  • Assicurazioni contro la disoccupazione
  • Sussidi sanitari
  • Pensioni addizionali

 

 

Ulteriori vantaggi

Presenza di Zone franche per le importazioni (in cui non si applicano dazi doganali ed IVA sulle merci, materie prime e semilavorati extre UE

Presenza di Zone a tassazione ulteriormente agevolata per le aree depresse.